COURTYARD LULLABY
Ninna nanna del cortile
 
Là nel profondo del cielo notturno
Le stelle giacciono nel suo abbraccio
Il cortile è ancora immerso nel suo sonno
E la pace scende sul tuo viso

"Vieni a me" canta
"Ascolta il battito della terra
Raccogli i ritmi dell'oceano
Per tenere il tuo cuore nella sua mano"

E quando il vento soffiava forte
Tra gli alberi di cipresso
Gli uccelli notturni cessarono il loro canto
Così esso raccoglie i ricordi

La scorsa notte tu parlasti di un sogno
Dove le foreste si allargavano ad Est
Ed ogni uccello cinguettava la sua canzone
Ti raggiunse un unicorno in una festa

Ed in un angolo stava in piedi
Un albero di melograno
Con fiori selvatici
Nessun occhio mortale lo può vedere

Eppure accade ancora qualcosa di misterioso
Sicuro come il gallo canta al mattino
Il mondo mantiene in silenzio
Il segreto dei bambini nascituri

Io sentii una vecchia voce dire
"Non allontanarti dalla terra
Le stagioni hanno i loro percorsi
Nessun mortale può comprendere"
 
Testo e musica di Loreena McKennitt
Libera traduzione a cura di Feniks